Apple

Apple ti permetterà di riparare il tuo iPhone da solo

Apple consentirà ad alcuni utenti di iPhone di riparare i propri telefoni, dando così seguito a quella che è una brusca svolta per una società che ha a lungo proibito a chiunque, tranne che ai tecnici approvati dall’azienda, di armeggiare con le sue parti e software proprietari.

L’azienda ha invece affermato che permetterà agli utenti di due dei più recenti modelli di iPhone ed eventualmente di alcuni computer Mac di avere accesso a parti e strumenti originali di Apple per le riparazioni da compiersi a casa propria, qualora lo si desideri. Un cambiamento quasi obbligato, considerato che riflette il rafforzamento del movimento del “diritto alla riparazione” abbracciato dal presidente Joe Biden e che riguarda tutto, dagli smartphone alle auto.

Il movimento si fa promotore di quella che è una reazione all’infusione di software nei prodotti più comuni e alle pratiche dei produttori che hanno reso quei prodotti sempre più difficili e costosi da riparare.

E così, dinanzi a questo cambiamento di rotta, Apple sta programmando il lancio di un negozio online per le riparazioni self-service già nelle prossime settimane, che dovrebbe avere – si legge nelle prime dichiarazioni societarie più di 200 singole parti e strumenti per effettuare le riparazioni più comuni su iPhone 12 o iPhone 13. Inizialmente lo store si concentrerà sulle riparazioni fai-da-te di schermi, batterie e display, a cui Apple ha precedentemente resistito, citando preoccupazioni per la sicurezza, come le sostituzioni di batterie difettose che possono danneggiare un dispositivo.

L’azione di Apple è una buona notizia per i consumatori, ha detto Maureen Mahoney, analista senior di Consumer Reports. “I nuovi telefoni sono costosi, e le persone che li comprano dovrebbero essere in grado di ripararli, o farli riparare dal servizio di loro scelta – e non essere costretti a buttarli via e prenderne uno nuovo“, ha detto in una dichiarazione. “Questo è un passo incoraggiante in quella direzione” – ha poi proseguito.

La Federal Trade Commission (FTC), l’amministrazione Biden e le legislature statali hanno esaminato i cambiamenti normativi che renderebbero più facile per gli americani riparare i loro dispositivi rotti.

I regolatori hanno infatti espresso preoccupazione per le restrizioni che indirizzano i consumatori verso le reti di riparazione dei produttori e dei venditori, aggiungendo costi per i consumatori ed escludendo i negozi di riparazione indipendenti dalle opportunità di business. Le stesse parti hanno poi dichiarato come queste restrizioni di riparazione spesso ricadano pesantemente sulle minoranze e sui consumatori a basso reddito.

Apple è stata a lungo un bersaglio per i sostenitori del diritto alla riparazione a causa della sua pratica di bloccare il suo software in modo che le parti siano codificate per un dispositivo specifico. Alcuni tentativi di riparazione – come la sostituzione di uno schermo originale rotto con uno fatto da terzi – hanno di fatto lasciato i telefoni inutilizzabili.

Ultime Notizie

Telefonini.COM è da (quasi) 20 anni il sito italiano che vi guida alla scoperta di smartphone, telefonini,Tablet, più usati ogni giorno.

Ogni marca, ogni tipo di telefonino: se non ne trovi uno, contattaci subito!

(c) 2018 Telefonini | Web Marketing & Web Design by Revenue SRL, P. IVA / Cod. Fisc.: 07084270961 - Via Statuto 10 - 20121 - Milano

Inizio