Tariffe telefoniche

Vodafone cambia le tariffe low cost

Dopo Tim anche Vodafone cambia le tariffe cosidette \”low cost\”: circa dieci milioni di clienti hanno ricevuto la notizia via SMS che dice \”Dal 1/10 Vodafone semplifica le tariffe: il tuo piano tariffario sarà VF Italy. Info su piano, scelta altri piani e recesso al n gratuito 42593 o vodafone.it\” e simili (dipende dalla tariffa).

Addio quindi alle vecchie tariffe, spesso più economiche.
Ma Vodafone, c\’è da dirlo, non è la sola: nei giorni addietro era stata la volta di Tim.

Le prime stime di Vodafone valuterebbero cinque-sei milioni di clienti \”ricaricabili\”: la più grande rivoluzione tariffaria in Italia.

E fatta in un momento particolare, oltre tutto: le ferie estive.
Il momento, quindi, in cui la gente è meno attenta, meno propensa a badare a queste cose.

Le tariffe di Vodafone saranno modificate dal 1 ottobre e quelle di Tim dall\’8 settembre: possibile che i due principali operatori telefonici abbiano preso le stesse decisioni all\’insaputa gli uni degli altri?
Le due compagnie giurano di no.

Le modifiche sono tante (da 31 tariffe a 7) e difficili da riassumere anche se per Vodafone parrebbe individuabile nello scatto alla risposta la principale e comune modifica, passato da 15 a 16 centesimi (per l\’azienda) e da 10 a 16 (secondo alcuni clienti = rincaro del 60%).
D\’altro canto gli «sms» dovrebbero calare da 12-15 a 10 centesimi di euro.

I clienti ora sono ad un bivio: restare con Vodafone alle nuove tariffe, modificare la propria tariffa con una delle altre proposte come alternative o cambiare operatore e rischiare di passare dalla padella ad una brace?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio