Anticipazioni

Viro, mistero sullo smartphone che si ricarica da solo

viro

viroQualche giorno fa abbiamo avuto modo di parlare del Viro, uno smartphone che si preannunciava essere “rivoluzionario”, considerato che – dalle poche informazioni a disposizione – non avrebbe bisogno di alcuna operazione di ricarica per prolungare l’esistenza della propria batteria. In programmazione presso la Revolve, start up che – stando alle analisi effettuate da International Business Times – non è ancora registrata sul mercato italiano, lo smartphone ha creato entusiasmo e pari scetticismo, aprendo le danze a una lunga gamma di indiscrezioni e di rumors che potrebbero proseguire ancora a lungo.

Gli auspici per il Viro sono (o erano) d’altronde molto elevati. Tra le sue caratteristiche spicca uno schermo IPS Full HD da 5,2 pollici con densità di 424 ppi che sfrutta GRAM per contenere l’utilizzo di energia, un doppio altoparlante frontale con audio tridimensionale, una fotocamera posteriore da – addirittura – 20,7 MP con un doppio flash LED, stabilizzatore ottico, registrazione video a 4K, sensore frontale da 8 MP, con stabilizzatore flash LED, processore Snapdragon 810 e probabile data di uscita entro i prossimi 9/12 mesi.

Per quanto riguarda il funding, Ibtimes ha compiuto un’ulteriore ricerca che attribuisce al “Loop Project” la titolarità del progetto Viro (ma l’indiscrezione, seppur confortata da diversi indizi, sarebbe comunque da confermare). Se così fosse, starebbe a significare che attraverso AngelList sarebbero stati ottenuti 750 mila dollari a gennaio a 60 mila dollari a marzo. Anche in questo caso i dubbi però non mancano di certo, visto e considerato che la pubblicazione dei dati su AngelList potrebbe non corrispondere a un effettivo riscontro. Se volete saperne di più su tutti i dubbi che stanno sorgendo intorno al progetto Viro, non vi rimane che dare un’occhiata a questo bel focus scritto da Massimiliano Di Marco su Ibtimes.

Per quel che ci riguarda, vi è invero poco da dire. Le caratteristiche del Viro avrebbero fatto piacere a chiunque, e la caratteristica rivoluzionaria di non dover più ricaricare la batteria avrebbe elevato il Viro a un target di mercato difficilmente eguagliabile. Non ci rimane quindi che attendere ulteriori informazioni su tale progetto, nella speranza che non si chiuda con un nulla di fatto…

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio