Novità

Smartphone troppo usato? Siete a rischio “gobba”

Saranno utili, divertenti e indispensabili. Tuttavia gli smartphone e i tablet, se non utilizzati correttamente, corrono il rischio di provocare la gobba anche in giovane età e, in aggiunta, peggiorare l’umore. Ad affermarlo un recente articolo della professoressa Amy Cuddy, della Harvard Business School, comparso sulle pagine del New York Times e, dal prestigioso quotidiano americano, in grado di fare un vero e proprio giro del mondo (mediatico).

La Cuddy sostiene infatti che un eccessivo utilizzo dello smartphone potrebbe provocare la c.d. “iGobba”, espressione a sua volta coniata dal fisioterapista neozelandese Steve August per indicare quella posizione innaturale che può essere assunta ogni qual volta si controlla il telefono, e che può avere conseguenze molto negative sul fronte della salute e dello stato d’animo.

I calcoli sono presto fatti: la testa di un adulto ha un peso di circa 4.5 – 5 chili, ma quando la si inclina in avanti di 60 gradi, come succede tradizionalmente quando leggiamo il display del cellulare, il collo deve sopportare un peso molto superiore, che sale fino a 27 chili. Ed è proprio questa la motivazione secondo cui molte persone, fin da adolescenti, stanno sperimentando in modo sempre più diffuso la “gobba”, ovvero l’inarcamento della schiena dovuta alla postura sbagliata, e che fino a non troppo tempo fa riguardava solo ed esclusivamente gli anziani.

I problemi si estendono tuttavia anche nell’ambito umorale. In alcuni casi pare infatti che la stessa postura possa provocare o amplificare uno stato emotivo. Dunque, stare curvi può far sentire depressi, apatici, poco virali. Gli studi hanno infatti dimostrato come questa posizione sia comune tra chi soffre di depressione, e che come possano dunque esservi delle correlazioni tra l’estremo utilizzo degli smartphone, la formazione della c.d. “gobba”, e l’emersione di stati depressivi.

Scrivi un commento

Devi essere registrato per inviare un commento. Login

Scrivi un commento

Ultime Notizie

Inizio