sicurezza

Smartphone in viaggio… attenzione alla batteria!

check in

check inSe state per partire per un viaggio, fate attenzione alla batteria del vostro smartphone: assicuratevi che sia sempre ben carica, e che lo stesso possa dirsi per quella del notebook. In caso contrario, potreste essere lasciati a terra dagli impiegati degli scali aeroportuali. Sembra incredibile, ma quanto sta accadendo a Londra nei confronti di coloro i quali prendono un aereo per gli Stati Uniti, e a cui viene richiesto di accertarsi se la batteria di telefonino e computer sia ben carica, affinchè possa accendersi.

La novità è una diretta conseguenza delle nuove linee guida di sicurezza lanciate dagli Stati Uniti in materia di anti terrorismo: anche se niente è stato esplicitamente affermato, sembra infatti che gli Usa abbiano lanciato un nuovo sistema di misure che ha a che fare con la possibilità che gruppi di estremisti islamici possano colpire il Paese con materiale esplosivo non riscontrabile dai metal detector.

Per contrastare tale pericolo la Casa Bianca ha richiesto ad alcuni aeroporti internazionali di maggiore riferimento di compiere dei controlli sulle apparecchiature elettroniche potrebbero essere trasformate in vere e proprie bombe da far esplodere in volo. Tra di esse, telefonini e computer: ai passeggeri sarà richiesto di accendere i dispositivi e, nell’ipotesi in cui gli stessi non si accendano per batteria scarica, i device saranno confiscati e i proprietari saranno sottoposti a controlli più rigorosi.

Secondo quanto afferma la stampa britannica, tra i principali scali che hanno adottato tale nuove misure di sicurezza vi sarebbe quello londinese di Heathrow. Considerando tuttavia che le misure (pare) sono state accettate anche dalla Francia e dalla Germania, e che sono in valutazione presso altre nazioni, è bene attendersi che in Europa (e altrove) vi sia un improvviso inasprimento dei controlli sotto tale profilo.

È altrettanto probabile che i nuovi controlli possano creare qualche coda in più ai metal detector, rendendo quindi consigliabile ai passeggeri in partenza verso gli Stati Uniti di recarsi in aeroporto con un pò più di anticipo rispetto alle precedenti abitudini. Voi che ne pensate? Sarebbe il caso di estendere ulteriormente questa norma di sicurezza o la ritenete una misura inefficace?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio