Anticipazioni

Smartphone da 6.000 euro: nuovo gioiello Bentley – Vertu

bentley vertu

bentley vertuBentley e Vertu hanno annunciato l’inizio di una nuova partnership che, nella mente di entrambe le parti, dovrebbe tra non molto consentire il lancio di uno smartphone di extra lusso. Un dispositivo che si rivolgerà a un segmento piuttosto ristretto di clientela, e che sarà prodotto da una casa non certo nuova ai prodotti tecnologici di grande pregio, come Vertu, su un brand che non è altrettanto nuovo al lusso sfrenato. Insomma, un gioiello da “incorniciare”, che vedrà tuttavia la necessità di sborsare almeno 6.000 euro per poterne disporre.

Di qui, la grande curiosità degli appassionati del genere: quali saranno le caratteristiche del nuovo device Bentley – Vertu, per poter giustificare un costo di mercato che si preannuncia essere tra i più salati mai esistiti sul panorama mondiale? Quali saranno le specifiche tecniche dello smartphone realizzato all’interno della partnership? Quali saranno i vantaggi esclusivi, in buona parte immateriali, che verranno riservati ai fortunati proprietari di questo prestigioso cellulare?

Consapevoli che le risposte non potranno che essere sviluppate nel medio lungo termine, è bene ricordare come il frutto della partnership non è atteso nel breve periodo, considerato che la creazione di dispositivi personalizzati ha un orizzonte di almeno 5 anni.

Ad ogni modo, stando a quanto è emerso nel corso degli ultimi giorni, la partnership produrrà cinque diversi modelli interamente progettati dagli ingegneri Bentley, e dotati di un’app che permetterà di interfacciarsi con l’auto del proprietario. Le caratteristiche ulteriori non sono state ancora rese note, ma considerato che tutti gli smartphone Vertu sono stati realizzati a mano, per opera di un artigiano che al termine della procedura di realizzazione appone la propria firma sul device, c’è da scommettere che lo stesso “trattamento” possa essere replicato con successo anche nella nuova partnership.

Per quanto concerne i materiali utilizzati, la scocca dovrebbe essere in ceramica e titanio, i cuscinetti in rubino, i circuiti in oro e palladio, la viteria quella degli orologi svizzeri. Le rifiniture in pelle, acciaio, oro, pietre preziose, dovrebbero completare il tutto, per uno smartphone che Vertu definisce come virtualmente indistruttibile (nel 2005 un’auto è passata sopra un esemplare Vertu, rimasto perfettamente intatto all’impatto e alla pressione).

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio