Apple

Smartphone: Apple e Samsung si spartiscono la leadership USA

apple_logoCome era ampiamente lecito attendersi, Apple e Samsung continuano a spartirsi la leadership del mercato nordamericano della telefonia mobile: secondo quanto affermano i dati comScore relativi al quarto trimestre del 2013, infatti, la società di Cupertino avrebbe in mano una fetta di mercato pari al 41,8%, anticipando di oltre 14 punti percentuali Samsung, fermatasi al 26,1%. Entrambe le aziende continuano comunque a consolidare una interessante strada di crescita commercialmente sostenibile, con un apprezzamento di quota pari all’1,2% e, pertanto, arrivando a occupare quasi il 70% di tutto il mercato statunitense.

Parlando di così grandi numeri, è ben difficile trovare dei termini di paragone nel terzo leader di mercato, Motorola. La società, fresca di cessione da parte di Google ai cinesi di Lenovo, mantiene per il momento una quota pari al 6,7%, in lieve flessione (- 0,1%) rispetto al trimestre precedente. Anche se le novità societarie sono molto interessanti, e l’ingresso dei partner cinesi di Lenovo potrebbe aprire nuovi scenari internazionali per la compagnia, è certamente ancora troppo presto per cercare di auspicare qualche sostanziale variazione nella futura quota di mercato a breve termine della società ora ceduta da Google.

Scorrendo ulteriormente la classifica dei principali leader di mercato a stelle e strisce, scopriamo come la quarta posizione sia ancora occupata da LG, con una quota di mercato del 6,6%, fondamentalmente invariata rispetto a tre mesi prima. Cala invece dell’1,4% la quota di mercato del quinto leader, HTC, che scende ripidamente dal 7,1% di fine settembre al 5,7% di fine dicembre.

Android-contro-Apple-Per quanto invece concerne la quota di mercato dei sistemi operativi, la situazione si ribalta in favore di Android, con l’iOs di Apple che deve invece accontentarsi della seconda piazza. Ad ogni modo, mentre i sistemi Android sono in calo dello 0,3%, passando dal 51,8% al 51,5%, e intraprendendo una strada che sembra essere destinata a far perder loro la maggioranza assoluta, l’iOs di Apple guadagna 1,2 punti percentuali toccando il 41,8%. Molto risicate le altre quote di mercato, con il sistema nativo dei BlackBerry che si accontenta del 3,4% (peraltro in calo dello 0,4% su base trimestrale), Microsoft che cede lo 0,2% arrivando al 3,1% e, infine, il Symbian che perde altri 0,1 punti percentuali giungendo allo 0,2%.

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio