Smartphone

Smartphone alla riscossa: superato il miliardo nel mondo

Ennesima conferma della superiorità degli smartphone. I “telefoni intelligenti” hanno superato quota un miliardo di unità nel mondo.
Secondo le statistiche riportate da Wireless Strategie Smartphone, dal terzo trimestre del 2012 una persona su sette possiede uno smartphone, per un totale di 1 miliardo e 38 milioni di dispositivi a livello globale. Nello stesso periodo lo scorso anno le unità erano 708 milioni. I nuovi modelli e la concorrenza sempre più ampia ha permesso lo sviluppo di questi device. Un settore, quello dei dispositivi mobili, che sembra non conosce crisi. Grazie a questo sviluppo così capillare, questa tecnologia è stata definita la rapida diffusa nella storia.

Era il 1996 quando Nokia lanciò il Communicator, che può essere definito come il primo cellulare “intelligente”. Da allora ci sono voluti 16 anni per raggiungere il primo miliardo di dispositivi. Per il prossimo invece ci vorrà meno di un triennio secondo gli analisti.
La multinazionale scandinava è rimasta per oltre un decennio in cima alla lista dei produttori di telefonini, fino all’arrivo di Apple con l’iPhone nel 2007. Il dispositivo che rivoluzionò il design e accese la miccia per la crescita del settore.
L’industria di Steve Jobs ha avuto il primato soltanto per pochi anni, fino a quando la coreana Samsung non è entrata prepotentemente nel mercato degli smartphone. Oggi la sua percentuale è del 34% contro il 17,8% di Apple. La Nokia è crollata ed oggi vanta un 7% del mercato.
Secondo gli analisti, lo sviluppo si impennerà sempre più soprattutto in Cina ed in India, dove raggiungerà i due miliardi in meno di tre anni. “Il tasso di penetrazione degli smartphone – ha affermato l’analista Neil Mawston – è ancora relativamente basso. Restano ancora dei giacimenti immensi di crescita in particolare nei paesi emergenti, in Cina, India e Africa”. Bloomberg ha stimato il valore del mercato degli smartphone in 219 miliardi di euro nel 2011.

Daniele Trenca

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio