Anticipazioni

Samsung: in arrivo due dispositivi per aggredire il mercato di fascia media?

La multinazionale coreana si prepara a sfornare sul mercato nuove linee di prodotti, cercando così di suscitare la curiosità sui nuovi device e non deludere così i propri clienti. Per farlo sfrutta un’ottima manovra pubblicitaria, pubblicando tre immagini dei nuovi dispositivi, in modo da stuzzicare l’interesse di curiosi ed appassionati di una delle aziende leader nel settore della tecnologia.
Galaxy s4L’incontro ufficiale, annunciato per il prossimo 20 giugno a Londra, sarà l’occasione per presentare due nuovi dispositivi che andranno ad arricchire sia la linea Galaxy che quella linea ATIV. Per quanto riguarda il Galaxy, la scelta dovrebbe ricadere sul modello S4 Mini, che rappresenta una versione più compatta dell’ultimo super smartphone della casa asiatica con piattaforma Android.
Come il modello SIII Mini, anche in questo caso il “fratello minore” dovrebbe uscire così qualche mese l’immissione sul mercato dell’S4. Il display del nuovo S4 Mini dovrebbe essere da 4,3 pollici con processore dual core da 1,66 GHz e risoluzione 690×540 pixel. Se confermato il nuovo nato in casa Samsung dovrebbe montare anche una fotocamera da 8 megapixel.

Samsung-LogoSul lato ATIV invece, Samsung potrebbe svelare qualche novità basata sul sistema operativo Windows Phone. Un software che al momento non è apprezzato tanto quanto Android, diventato in poco tempo il più utilizzato su tablet e smartphone di tutto il mondo.
L’idea di fondo di Samsung è quella di voler sferrare colpi anche a quell’ampia fetta di mercato di telefonini commercializzati a prezzi bassi, un’area dove da sempre è la Nokia a farla da padrone. Nonostante le difficoltà degli ultimi tempi l’azienda scandinava ha sempre privilegiato le politiche di prezzo, pur producendo dispositivi di fascia media.
Un approccio, quello della Samsung, che si differenzia in maniera marcata (per non dire totalmente opposta), rispetto a quello Apple. Quest’ultima infatti immette sul mercato prodotti sempre destinati ad un pubblico “manageriale” in grado di spendere una quota maggiore rispetto ai propri concorrenti.

di Daniele Trenca

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio