App

Pokemon Go, poche ore al lancio italiano del gioco per smartphone più atteso

Mancano poche ore al 15 luglio. Un giorno particolarmente atteso per gli appassionati di giochi per smartphone, poichè coincidente con il lancio italiano di Pokemon Go, il gioco per telefonini che sta già facendo impazzire mezzo mondo. Ma di cosa si tratta?

Ammesso che siate riusciti, fino ad ora, a rimanere indenni alla Pokemon Go-mania, possiamo ricordare come il gioco si ispiri all’omonima serie di cartoni animati e di videogiochi giapponesi che negli anni ’90 invasero tv, cinema, merchandising e tanto altro. Nella saga, il protagonista Ash doveva catturare i Pokemon, piccoli mostri selvatici, per poi allenarli e battersi contro altri allenatori di Pokemon, free lance o nelle palestre. Dei Pokemon dovreste conoscere e riconoscere almeno Pikachu, il Pokemon più famoso.

Accattivante il funzionamento del gioco. Una volta avviata l’app e fornito il necessario accesso alla geolocalizzazione per il proprio cellulare, il giocatore potrà andare a caccia dei Pokemon nella vita reale. Dunque, almeno da un punto di vista teorico, mentre si è tranquillamente a spasso, l’app potrebbe ad esempio segnalare la presenza di un Pokemon sul marciapiede, da catturare e utilizzare per sfidare altri allenatori.

Il tutto è, naturalmente, merito del sistema di realtà aumentata che incrociando virtuale e reale può garnatire ai giocatori di poter interagire con elementi virtuali (in questo caso, i Pokemon) del mondo circostante (reale).

In attesa di comprendere cosa accadrà sul mercato italiano, Pokemon Go è diventato un fenomeno di massa in Giappone e nei principali mercati in cui è già presente. Tanto che, per esempio, la Nintendo ha potuto godere di un incredibile balzo in Borsa…

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio