App

Movincom, e le prospettive legate al mobile payment

\"\"Si è concluso il convegno Movincom dedicato ai futuri scenari ed alle prospettive sul mercato dei pagamenti via cellulare. Secondo gli analisti questo particolare settore, dedicato al Mobile Payment sarà il canale di
vendita del futuro. Se ne è parlato a lungo nel convegno “Sell by Cell” di Movincom a Torino e a cui hanno partecipato, in qualità di esperti, anche il Politecnico di Milano, la Banca d’Italia e la Banca Popolare di Sondrio.

Il telefono cellulare ha cambiato il suo utilizzo originario ed è diventato uno strumento alla portata di tutti, avendo al suo interno numerose funzioni pensate per la vita di tutti i giorni. Nel nostro Paese ci sono 90 milioni di SIM e 50 milioni di utenti, mentre gli smartphone posseduti sono già 20 milioni.
Il circuito Movincom è partito nel giugno 2008 con 15 aderenti, e raggruppa oggi 42 fra soci, esercenti e mandatari ed offre 1800 servizi in otto categorie merceologiche, distribuiti su tutto il territorio nazionale. Il servizio di acquisto via cellulare Bemoov, operativo all’inizio del 2011, ha portato a risultati decisamente incoraggianti. Diverse migliaia gli iscritti e le
transazioni eseguite sono ormai decine di migliaia. Secondo qualche stima il valore di mercato in relazione al mobile remote payment entro i prossimi 3/5 anni su queste categorie sarà superiore ai 4,5 miliardi di euro. Il consorzio, in particolare punta a raggiungere, entro il biennio 2014/2015, dieci milioni di transazioni l’anno e 300 soci complessivi, coprendo così circa il 50% del servizio della popolazione nazionale.

Numerosi i servizi in remote payment resi possibili da Bemoov grazie a Movincom: trasporto pubblico, servizi di sosta, entertainement (acquisto di biglietti per spettacoli e concerti), skipass, assicurazioni e vendita a
distanza. Ma le attivazioni continueranno a crescere nei prossimi mesi. Entro la fine dell’anno sarà possibile pagare il taxi a Torino con sms o App BuyBemoov presso Radiotaxi 5730; acquistare i biglietti di trasporto pubblico via sms e BuyBemoov presso AMT (trasporto pubblico Genova), AIM (trasporto pubblico Vicenza), AVM (trasporto pubblico Forlì); chi viaggerà con FER – Ferrovie Emilia Romagnapotrà comprare il biglietto tramite sistema IVR e successivamente con BuyBemoov. A Firenze sarà possibile pagare la sosta presso Firenze Parcheggi con un semplice sms. Sarà
resa disponibile a breve anche un’ app per smartphone che abiliterà l’acquisto della biglietteria per cinema, spettacoli e musei in modalità remote payment con accesso diretto alle sale.
Numerose novità arriveranno anche dalle Stazioni Sci Valle d’Aosta, con
la vendita di skipass in funzione mobile ticketing, dando così la possibilità agli appassionati di monitorare percorsi e prestazioni sciistiche. Presso APS Padova sarà presto possibile acquistare i biglietti per il trasporto pubblico via app smartphone e BuyBemoov e ricaricare le tessere abbonamento; l’acquisto della biglietteria Vivaticket sarà effettuabile anche su telefoni Android.
Di pari passo al mobile payment deve essere considerato anche quello legato alla sicurezza. Il modello Bemoov ad esempio prevede che l’attivazione al servizio dell’utente e la gestione delle relative transazioni siano sempre gestite dall’operatore di pagamento.
Dopo la registrazione su bemoov.it l’ utente associa il proprio numero di cellulare e lo strumento di pagamento scelto attraverso la Banca Popolare di Sondrio (che rappresenta la banca “passpartout”, aperto a qualunque altro tipo di carta di credito o prepagata).

di Daniele Trenca

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio