Motorola

Motorola Razr: il cellulare supersottile

\"\"Sistema operativo Android ed una cpu dual core da 1,2 Ghz, si distingue sia per il suo spessore di 7 millimetri: è il nuovo Motorola Razr.
Il nuovo device della casa americana è stato presentato alla fiera di Berlino, che ha scelto il nome di uno dei cellulari più venduti al mondo. Oggi l’azienda a stelle e strisce punta sul nuovo “Razr” per rilanciarsi nel mercato della
telefonia mobile. Il record di questo smartphone è lo spessore: tutto in 7,1 millimetri, unico nella sua categoria, per un peso di soli 127 grammi.
Un telefono super non solo nel formato, ma anche per ciò che riguarda le specifiche tecniche contenute all’interno. il chipset è un OMAP 4430 di Texas Instrument che utilizza una cpu dual core da 1,2 GHz, 1 gigabyte di memoria ram e una
scheda video dedicata.

Lo schermo ha una diagonale di 4,3 pollici e utilizza un pannello SuperAmoled con risoluzione qHD di 960×540 pixel in grado di restituire immagini dai colori brillanti e definiti. La parte frontale è occupata anche da una fotocamera anteriore in grado di catturare immagini in movimento in alta definizione a 720p. Il sensore principale è invece da 8 megapixeled è assistito da un flash led e da uno stabilizzatore di immagini, dando così al dispositivo scatti di alta qualità e video in full HD a 1080p. Come se non bastasse la memoria interna è di 16 gb, espandibile con schede micro sd. Per supportare tutte queste caratteristiche è stato necessario inserire una batteria da 1.800 mAh che assicura un’autonomia maggiore rispetto ai cellulari dual core.
Non mancano la wi-fi e il bluetooth 4.0 a basso consumo.
Per quanto riguarda il software invece è presente Android di Google (di prossimo aggiornamento con la versione Ice Cream Sandwich) con l’interfaccia Motorola. Le applicazioni prevaricate consentono di gestire il risparmio
energetico, con Smart Actions, e la sincronizzazione dei contenuti con Pc e tablet grazie a MotoCast.

Trattandosi dunque di un dispositivo super sottile, la multinazionale americana è dovuta ricorrere all’utilizzo di soluzioni di alto livello per rendere così lo smartphone più robusto. All’interno della scocca si trova un frame metallico che garantisce una solidità sorprendente visto il profilo super sottile. All’esterno è invece protetto da una cover posteriore in Kevlar, fibra sintetica dotata una resistenza meccanica, che viene usata addirittura anche nei giubbotti antiproiettile delle forze armate. Infine il pannello in vetro Gorilla Glass di Corning protegge il display da graffi e schizzi d’acqua.
Inoltre Motorola Razr è anche il primo terminale al mondo ad avere una copertura nanometrica della scheda interna, se l\’acqua filtrerà all\’interno dei circuiti del cellulare, non si verificherà alcun danno.
Questo gioiellino della tecnologia, sarà in vendita nel nostro Paese a partire dal mese di novembre ad un prezzo che
probabilmente si aggirerà intorno ai 599 euro.

di Daniele Trenca

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio