Telefonini

Mercato smartphone, prevista crescita in rallentamento

Il mercato mondiale degli smartphone continuerà a crescere nel corso dei prossimi anni, ma la sua crescita è destinata a rallentare, poichè il comparto è prossimo alla saturazione.

Ad elaborare tali previsioni è IDC, secondo cui il 2015 sarà un anno di crescita delle vendite a singola cifra: gli smartphone consegnati entro dicembre saranno pari a 1,43 miliardi di unità, in incremento del 9,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. IDC stima altresì che il rallentamento si accentuerà nel corso dei prossimi quattro anni, arrivando dunque a un 2019 di crescita molto debole.

Come intuibile, il leader del mercato sarà ancora Android, che chiuderà il 2015 con una quota di mercato dell’81,2% per quanto concerne i sistemi operativi mobili, per poi salire gradualmente all’82,6% nel 2019. Al secondo posto si piazzerà iOS, con i melafonini di Apple che continueranno a vendere piuttosto bene.

Quello che andrà incontro a una presumibile delusione è Microsoft, che nonostante gli investimenti effettuati nei confronti dei suoi sistemi operativi fissi e mobili, non vedrà la sua quota di mercato salire notevolmente nei prossimi anni. Per il 2015 è ad esempio prevista la consegna di 31,3 milioni di smartphone, che diventerano 43,6 milioni nel 2019. La sua quota di mercato rimarrà praticamente invariata passando dal 2,2% al 2,3%. Secondo IDC Microsoft è dunque destinata a occupare un ruolo marginale nel settore.

Naturalmente, le previsioni non possono che essere soggette a radicali mutamenti nel corso dei prossimi trimestri, anche in virtù delle nuove uscite e delle innovazioni tecnologiche che potrebbero, ancora una volta, rivoluzionare il comparto dei dispositivi di telefonia e di Internet mobile.

Non ci rimane dunque che attendere le principali novità da parte delle più importanti case produttrici, nell’auspicio che, difficilmente, l’era degli smartphone si concluderà con la fine dell’attuale decennio.

Scrivi un commento

Devi essere registrato per inviare un commento. Login

Scrivi un commento

Ultime Notizie

Inizio