dual-sim

Innos D6000, primo smartphone a doppia batteria

innos d6000

Si chiama Innos D6000 il primo smartphone con due batterie. Il progetto cinese, che pur dispone di altre caratteristiche di merito, ha nella peculiarità della doppia batteria la propria specificità principale. La prima delle batterie è da 2.480 mAh, la seconda è da 3.520 mAh: quanto basta per cercare di avere a disposizione circa 6.000 mAh, con autonomia energetica complessiva che oscilla tra i 3 e i 5 giorni per quanto concerne un utilizzo normale, e fino a circa 60 giorni se invece si effettua un inutilizzo da stand by.

Oltre alla lunga durata della coppia delle batterie, la tecnologia utilizzata nel device permette alle stesse batterie di potersi ricaricare con un normale caricabatteria e un cavo con terminazioni USB 3.1 Type-C, rigenerando in parallelo entrambi gli elementi, senza attese e surriscaldamenti.

Nonostante la doppia batteria, l’Innos D6000 presenta uno spessore abbastanza limitato, con un misure pari a 144 x 72,2 x 11,9 millimetri (segno tangibile che il produttore ha fatto un mezzo miracolo per cercare di ottimizzare gli spazi interni, senza pregiudicare le buone prestazioni).

Per quanto concerne le altre caratteristiche del device, spicca un processore Qualcomm Snapdragon 615 octa core, 3GB di RAM, memoria storage da 32 GB, fotocamere con sensore Omnivision da 16 Mp e apertura focale F2,2 sul retro, e un sensore da 5 Megapixel per la parte frontale. Il display è un pannello IPS da 5,2 pollici di diagonale, con risoluzione 1920 x 1080 ppi, protetto da tecnologia antigraffio Gorilla Glass 3.

Si sottolinea infine come il device sia dual SIM e possa far funzionare entrambe le schede sulle reti di telefonia 4G.

Al momento il dispositivo è in vendita solamente sul mercato cinese, ad un prezzo di 1.799 yuan (equivalenti, al cambio attuale, a 260 euro). Non è noto se lo smartphone possa approdare anche su altri mercati (cosa che, almeno per il momento, riteniamo piuttosto difficile).

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio