Telefonini

Il primo telefono pensato per i sub

\"\"Alzi la mano, a chi non è mai capitato di vedere scivolare il proprio telefono nell\’acqua. Mare, lago, o semplicemente una pozzanghera, il terrore per l’acqua resta.
Ora sembrerebbe arrivato il rimedio, almeno per chi con l’acqua ha a che fare molto spesso.
Un cellulare pensato per gli sport estremi acquatici. I primi modelli Outlimit (di Ittm) sono completamente waterproof e vantano una certificazione militare IP67, che determina le caratteristiche dei telefoni. Dei piccoli numeri dicono se gli apparecchi sopportano le aggressioni della sabbia, un\’altra se resistono all\’acqua, una terza infine sta ad indicare fino a quanti metri sott’acqua si può immergere il telefono. Sono, inoltre, anticaduta e antigraffio.

Alcuni modelli hanno anche la fotocamera incorporata, che funziona anche sott’acqua, con l’opzione Gps. Il modello 3G, il più sofisticato, ha anche il collegamento ad Internet e due camere fotografiche. Il costo non è proibitivo: 239 euro.
La Ittm è conosciuta nel mercato della telefonia per aver introdotto modelli della linea «Mondo easy» rivolti al pubblico senior: che avevano come caratteristica i grandi tasti, il display spazioso e leggibile, zero complicazioni tecnologiche pur essendo gsm, attivazione automatica in caso di caduta, numeri di emergenza alla portata di un clic. Il prezzo oscilla da 69 a 139 euro.

«Siamo ancora piccoli –
spiega l’amministratore unico Luca Manzoli – Per vedere realizzato un progetto,
dal disegno alla realizzazione, occorrono otto-nove mesi. Le idee sono tutte
nostre, purtroppo qualcuno ci ha già copiati. Ci eravamo accorti che
nell\’universo della telefonia mancavano apparecchi con caratteristiche simili
al nostro Outlimit ed ora eccolo qua».

Fra i progetti che a breve
arriveranno sul mercato c’è anche il telefonino che si ricarica con il sole,
disponibile a primavera e si chiamera “Solaris”. Avrà anche le altre batterie
ma l\’esposizione alla luce garantirà all\’apparecchio una riserva costante.

di Daniele Trenca

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio