Novità

I migliori smartphone presentati all’IFA (secondo Panorama)

ifa 2014

ifa 2014Panorama ha cercato di condurre un arduo tentativo: individuare – nel mare di presentazioni tenutesi al recente IFA 2014 di Berlino – gli smartphone “migliori”. Un lavoro soggettivo, certo, ma altresì utile per comprendere quali siano stati i device maggiormente attraenti dell’ultima edizione della fiera berlinese.

Ebbene, Panorama ha innanzitutto individuato il Galaxy Edge tra i prodotti migliori dell’ultima infornata di novità. Merito del display inedito, in grado di “allargarsi” alla cornice destra, creando una vera e propria superficie angolare utilizzabile per notifiche & co. Per il resto, il Galaxy Edge è una sorta di Galaxy Note 4, il cui prezzo e l’approdo in Italia sono tuttavia ancora ignoti. Rimanendo in Asia, Panorama ha altresì individuato l’Ascend Mate 7 di Huawei, in grado di vantare un rapporto qualità / prezzo di grande rilievo, e alcune chicche di interesse (display da 6 pollici, spessore di meno di 8 millimetri, batteria da 4.100 mAh e tanto altro ancora).

Sempre in ambito asiatico, Panorama ha scelto l’FZX1 di Panasonic, un telefonino pressochè indistruttibile, in grado di reggere a temperature che oscillano tra -20 gradi e +60 gradi, urti, vibrazioni, umidità. Il prezzo non è proprio alla portata di tutti (1.400 euro), ma le caratteristiche di merito lo rendono un fedele compagno di avventure. Ancora, l’Xperia Z3 Compact di Sony, device top di gamma, con display più “umano”, da 4,6 pollici.

Tra gli altri “eletti” di Panorama, spiccano l’Acer Liquid Z500, il Nokia Lumia 735 e, sottolineiamo noi, il Wiko Highway, prodotto di fascia top della società francese, dotato di processore Nvidia Tegra quad core con Lte integrato, display Full Hd da 5 pollici, fotocamera posteriore da 16 megapixel, fotocamera anteriore da 8 megapixel. Il tutto, aggiungiamo, a un prezzo di circa 300 euro: un valore di mercato che potrebbe riservare molte soddisfazioni all’azienda transalpina, che sul mercato italiano ha già eroso delle quote interessanti, e che da ottobre in poi (data nella quale arriverà il prodotto) potrebbe passare alla cassa andando a incrementare in misura significativa la fetta di un mercato sempre più concorrenziale, e – forse – sempre meno focalizzato sul binomio Samsung – Apple.

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio