Giochi

Hearthstone esce per smartphone, ed è subito successo

hearthstone

Se siete ancora tra coloro che non ne hanno avuto riscontro, sappiate che Hearthstone, il gioco realizzato da Blizzard e in grado di applicare un nuovo tassello innovativo al segmento delle carte collezionabili, è uscito per smartphone. E, come era ampiamente lecito immaginarsi, è stato immediatamente un successo.

Dalla versione PC di un anno fa al suo avvento sui dispositivi di telefonia mobile, Hearthstone ha già conquistato 25 milioni di giocatori in tutto il mondo. Una cifra che, se vi pare rilevante, è comunque poca cosa rispetto a quello che potrebbe accadere ora che l’app è sbarcata su Android & co., promettendo di conquistare l’affetto di almeno altrettanti videogiocatori in mobilità.

Dalla versione da noi provata al day-one, sembra che le attese siano state riscontrate. Di fatti, il principale pericolo legato alla sua scarsa fruizione su display di piccole dimensioni è stato arginato con una buona esperienza di gioco e, se anche è vero che abbiamo testato l’app sullo schermo di un Galaxy S5, è anche vero che la sua struttura sembra essere godibile anche per display di più ridotte dimensioni (ma senza esagerare!).

Con tali prerogative, non è dunque improbabile attendersi un immediato balzo dell’app in cima alle classifiche di download dell’App Store e del Google Play. Il tutto, guardando alla longevità dell’appeal del gioco, sul quale il team di sviluppo sembra essere costantemente impegnato. L’obiettivo dichiarato è infatti quello di evitare che il gioco diventi sempre più complesso e, probabilmente, troppo complesso per mantenere vicino l’affetto della maggioranza degli utenti. Contemporaneamente, dovranno essere garantiti ai più esperti degli stimoli più avvincenti per proseguire la propria avventura nel corso degli anni. Sembra semplice, ma – naturalmente – la quadratura del cerchio potrebbe non essere così affinata come si possa pensare.

Dunque, introduzione di carte più potenti rispetto a quelle esistenti, e tanto altro ancora, allo scopo di allungare la longevità di Hearthstone e renderlo un best seller. Quelli di Blizzard ci riusciranno veramente? Che ne pensate? Avete provato Hearthstone per smartphone. Vi è piaciuto?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio