Varie

Gli Apple Store spengono dieci candeline

\"\"Sono trascorsi dieci anni, da quando il 19 maggio 2001 Steve Jobs presentava al mondo intero non un negozio qualsiasi, ma quello che lui chiamò ”Apple Store”, che in un decennio è diventato un punto di riferimento per gli amanti della “mela mozzicata”. Al secondo piano del centro commerciale Tyson Corner in Virginia ha spento le prime dieci candeline il primo degli oltre trecento negozi che affollano il mondo. In contemporanea a quello in Virginia apriva anche a Glendale, California il secondo Apple Store.

Un decennio fa, creare un negozio monomarca era considerata una mossa azzardata, ma Steve Jobs che le sfide le ha sempre vinte, ci aveva visto lungo anche in quel caso. Ad oggi si contano ben 324 store dislocati nel mondo di cui solo 240 negli Stati Uniti. In Italia i negozi sono presenti a Bergamo, Roma, Milano e Torino.

Ad oggi questi negozi sono considerati dagli appassionati come veri e propri luoghi di culto, come i prodotti marchiati Apple, dei templi dell’architettura e del design. Posizionati in luoghi strategici, come centri commerciali, per un disegno strategico dello stesso Jobs, il quale ha sempre sostenuto che fare qualche passo a piedi e curiosare senza rischi è sicuramente un ottimo metodo per acquisire clienti.

Ovviamente la strategia di Jobs e compagni non si ferma, a 10 anni di distanza il gruppo sta pensando di passare ad una versione 2.0 con una serie di innovazioni così da rendere l’esperienza più stimolante all’interno dei negozi, magari arricchendoli di strumenti interattivi per intrattenere l’utenza e fornire così un approccio più diretto e semplice al mondo Apple.
di Daniele Trenca

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio