Novità

Dall’Australia arrivano i semafori per chi ha lo smartphone…

Pensavate di averle viste tutte? Ebbene, probabilmente quanto sta arrivando dall’Australia è in grado di costituire una simpatica novità, sebbene non proprio esclusiva (anche in Germania è stato sperimentato questo particolare sistema): semafori per pedoni che vengono installati sul pavimento, in maniera tale da “rispettare” quelle che sono le abitudini di chi cammina con lo smartphone in mano, e che rischierebbe – altrimenti – di finire sotto le ruote di un’auto.

La particolare idea – che, come intuibile, sta facendo lungamente discutere – arriva dal governo dello stato del Nuovo Galles del Sud, il quale desidererebbe impiantare in terra i semafori già dal prossimo dicembre, riguardando non solamente le piccole città, quanto proprio le più grandi metropoli, come Sydney.

L’esecutivo ha spiegato che la sperimentazione – della durata di sei mesi – è finalizzata a cercare di ridurre il numero degli incidenti: il centro per la sicurezza stradale locale ha da tempo segnalato l’allarme, sostenendo come i pedoni siano i soggetti più soggetti a incidenti, proprio per via dell’utilizzo di smartphone: solo nel 2015, 61 pedoni sono stati uccisi per le strade di Sidney, in aumento del 49 per cento rispetto al 2014.

Per il momento non sono stati annunciati i siti esatti in cui verranno posizionati i semafori, ma è stato precisato l’importo dell’investimento complessivo (250 mila dollari). Come ricordavamo in apertura di approfondimento, l’iniziativa è analoga a quella che è stata adottata da Augsburg, in Germania.

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio