Smartphone

Come pulire lo smartphone?

Pulire lo smartphone è una vera e propria impresa titanica: oltre ad essere un ricettore di germi difficilmente comparabile con altri dispositivi (sulla sua superficie di annidano 18 volte più batteri che in un bagno pubblico!), è praticamente impossibile pulire bene il touch screen. Come fare, allora, per pulire lo smartphone ed evitare di infettarci?

Business Insider UK ha suggerito 3 diverse modalità. La prima, è l’utilizzo di un panno in microfibra asciutto: è utile però a togliere solo polvere e impronte digitali, mentre i batteri continueranno a rimanere sulla superficie del cellulare.

La seconda è il ricorso alle sostanze chimiche: un detergente a base di alcol isopropilico al 40% e acqua al 60%, può infatti essere utile per poter pulire le componenti esterne del dispositivo, che non dovrebbero essere danneggiate da una simile soluzione. Potete pertanto imbevere un panno in microfibra e strofinare delicatamente la parte posteriore, evitando il display.

La terza, e più professionale, è altresì l’unico metodo per poter debellare i batteri senza mettere in situazioni di pericolo lo smartphone: utilizzare i raggi UV attraverso gli sterilizzatori che potete acquistare in commercio, e che sono in grado di annientare i batteri grazie alla luce ultravioletta. La soluzione può tuttavia essere costosa… molto costosa!

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio