Novità

BlackBerry Priv, ecco il nuovo smartphone Android con tastiera

Si chiama Priv, unisce i concetti di Privacy e Privilege e, secondo il CEO di BlackBerry John Chen, il nuovo device della casa nordamericana potrebbe rappresentare finalmente la chiave di volta sulla quale costruire i nuovi successi aziendali. Ma sarà realmente così?

Per cercare di comprenderlo in maniera attendibile non possiamo che partire attraverso una rapida analisi delle caratteristiche del device che, come da tradizione BlackBerry, si presenta con una tastiera fisica QWERTY, combinata tuttavia con un display touch screen dalle dimensioni da phablet (5,4 pollici). Dunque, un richiamo alla tradizione, integrato da una necessaria esigenza di rispettare le prescrizioni più moderne in termini di usabilità dei device mobili. Sotto la scocca, un processore Snapdragon 808 affiancato da 3GB di memoria RAM.

Di interesse anche il resto dell’hardware, tra cui spicca una fotocamera anteriore da 18 Megapixel. Oltre che ad Android, il BlackBerry Priv sarà personalizzato con una serie di software proprietari e un software destinato alla sicurezza: certamente non una coincidenza, visto e considerato che BlackBerry sta riponendo crescente attenzione a questo device per il mercato retail, senza tuttavia dimenticare la sua principale declinazione business.

Per quanto attiene le altre caratteristiche, il Priv dovrebbe finire sul mercato entro la fine del 2015, sebbene non siano note ancora altre specificità utili per poter valutare l’impatto commerciale, come il prezzo. Tuttavia, il Priv sembra finalmente avere qualche caratteristica di interesse in più rispetto ai precedenti esperimenti della casa madre, e forse potrebbe realmente aiutare BlackBerry a recuperare le quote di mercato, oramai difficilmente valutabili in termini comparativi.

E a voi che ve ne pare? Ritenete che il BlackBerry Priv possa realmente risultare accattivante per un pubblico non business? O ritenete che anche questo nuovo tentativo dell’ex RIM sia destinato a cadere nel vuoto?

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio