Novità

BlackBerry prepara primo smartphone con sistema operativo Android

BlackBerry, la storia casa canadese produttrice di smartphone orientati prevalentemente al mondo business, si sta preparando a lanciare il primo cellulare dotato di sistema operativo Android. Dalle poche immagini rubate e diffuse sul web, sembra che il device abbia uno schermo touch da 5,4 pollici, curvo su entrambi i lati, e tastiera fisica Qwerty con slider. In programma (possibile!) negli Stati Uniti per il mese di novembre, potrebbe realmente essere il dispositivo del riscatto di una società dal passato prestigioso, e dal presente altalenante.

Insomma, se le previsioni delle ultime settimane dovessero trovare conferma, BlackBerry sarebbe realmente in procinto di tornare sulle scene facendo un vero e proprio botto, e mischiando la tradizionalità dei propri smartphone, con una serie di opzioni innovative e all’avanguardia. Certo, un piccolo esercizio di fede bisogna farlo, perché per il momento le immagini diffuse online non hanno trovato alcuna conferma. Tuttavia, se un barlume di verità c’è, per l’azienda canadese si tratterebbe di una svolta molto importante che, per giunta, dovrebbe approdare strategicamente sul mercato nordamericano entro il mese di novembre.

BlackBerry Venice – questo il nome possibile del dispositivo – sarà caratterizzato inoltre dalla presenza di uno schermo touch ricurvo su entrambi i lati. La tastiera fisica Qwerty è destinata a rimanere, ma solamente sotto forma di slider, con il gradino che scivolerà da sotto il display. Viene inoltre dato l’addio al vecchio BlackBerry Os, il sistema operativo di BlackBerry che verrà ora sostituito dall’Android. La conversione al sistema operativo del robottino verde è un tentativo per cercare di recuperare quote di mercato, contando su un partner che ha quasi l’80% di quota mercato tra gli smartphone, proponendo dunque nuove soluzioni che possano accontentare sia i nostalgici che i nuovi potenziali utenti.

Scrivi un commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultime Notizie

Inizio