Apple

Apple scopre le carte: ecco l’iOS7 e iTunes Radio

Apple si presenta ai suoi appassionati. Nel corso del Worldwide Developers Conference (WWDC) la casa di Cupertino ha iniziato ad alzare il sipario sui nuovi progetti e vedere quanto ci aspetterà in futuro dalla casa californiana. L’appuntamento dedicato a chi realizza programmi ed applicazioni per iPad, Mac e iPhone ha visto la presentazione del nuovo sistema operativo iOS7 che dovrebbe essere installato su iPod, iPad e iPhone.

ios-7-logoLa conferenza è stata tenuta dall’amministratore delegato di Apple, Tim Cook, che ha anche presentato il servizio iTunes Radio, per ascoltare la musica in streaming attraverso il sistema iTunes. Il programma è gratuito per chi ha iTunes Match e dovrebbe somigliare molto a Pandora e Spotify. Ad un decennio di distanza dall’inaugurazione dell’iTunes Store, Apple si dedica ad una nuova onda.

Qualche anteprima del nuovo sistema operativo si trova su Wired . Il nuovo sistema operativo dovrebbe essere disponibile dal prossimo autunno e chi ha almeno un iPhone 4 o un iPad 2 potrà aggiornare il proprio dispositivo mobile. Anche il lato della grafica non dovrebbe essere trascurato, a sei anni di distanza dal debutto dell’iPhone. Quello che gli utenti dovrebbero trovarsi di fronte al primo riavvio sarà un “nuovo” dispositivo, poiché le icone e tutti gli elementi dell’interfaccia saranno diversi. Dovrebbero perdere la loro storica tridimensionalità per lasciare spazio a forme più piatte e più sobrio e “pulito”. Simile all’interfaccia Metro di Microsoft, ma su questo c’è ancora un po’ di incertezza, perché siamo ancora alla versione beta.

E’ presente anche un “Control Centre” richiamabile rapidamente scorrendo solo la schermata home, dove sono collocate le impostazioni: wi-fi, bluetooth, luminosità ecc. Una delle novità di iOS7 è il trasferimento di file tra dispositivi vicini, sfruttando le applicazioni che utilizzano questa tecnologia. Con un semplice tap si possono trasferire i file ad un altro iPhone.
icone-ios7Miglioramenti anche per il browser Safari, che messo in versione full-screen mostra un’interfaccia nuova ed una finestra di ricerca più accessibile. Un’altra chicca del nuovo sistema operativo è rappresentato dal sistema “Car”, ossia la possibilità di interfacciarsi al display di diverse auto, per mostrare le principali informazioni senza staccare gli occhi dalla strada. Attualmente sono molte le case automobilistiche che hanno questa opzione: Honda, Mercedes, Nissan, Volvo e Jaguar, ma entro il prossimo anno si arriverà ad oltre una decina, comprese Ferrari, Kia, Hyundai e Chevrolet. Piccoli ritocchi anche per l’assistente vocale Siri, con più comandi e funzioni e più app integrate.

Nel nuovo iOS7 trova spazio anche il discorso sicurezza: se si perde l’iPhone o viene rubato, il dispositivo si blocca se si tenta di disattivare il “Cerca il mio iPhone” e per sbloccarlo sono necessarie le credenziali di accesso Apple. Per le app c’è una novità: la categoria delle app più scaricate da chi si trova nei dintorni. Infine sul lato fotografico è stata aggiunta una funzione per scatti quadrati ed introdotti i filtri che fino ad oggi erano su Instangram, archiviando le foto per data e luoghi.

Jony Ive è stato il prescelto per tale lavoro, e come succede spesso per ogni cambiamento, saranno in molti a non essere soddisfatti degli aggiornamenti del “nuovo melafonino”. Il designer britannico non è nuovo in casa Apple, ha infatti firmato tutti i prodotti dell’era Jobs, ma dallo scorso ottobre si occupa anche dell’interfaccia grafica del software. La sua politica da sempre rispecchia il “less is more” (“meno è meglio”). Per adesso non ci resta che goderci l’estate e stare a vedere quanto concerne la nuova interfaccia in autunno, in attesa di sapere se in un futuro non troppo lontano ci siano anche nuovi modelli di Apple da immettere sul mercato.

di Daniele Trenca

Scrivi un commento

Devi essere registrato per inviare un commento. Login

Scrivi un commento

Ultime Notizie

Inizio